Tra Nord e Sud - Andiamoci a Vela

Vai ai contenuti
ALTRI  ITINERARI
ITINERARIO |  SARDEGNA NORD-ORIENTALE e SUD CORSICA

CROCIERA DI 7 GIORNI

Scegliendo di navigare nella Sardegna Nord Orientale e il Sud della Corsica, vivrai tra panorami straordinari, piccole e grandi insenature, baie di sabbia bianca ed abbagliante, mari limpidi e venti ogni giorno, un vero Paradiso per gli amanti del mare e i velisti in particolare.
La base nautica di Cannigione è un punto di partenza ideale per andare alla scoperta delle meraviglie della Costa Smeralda e delle Isole della Maddalena, ma anche della natura incontaminata della Corsica.
Consigliare un itinerario è difficile, i posti da vedere sono tanti e tutti belli. Un itinerario tipo  fattibile in 7 giorni di crociera, è quello di navigare tra le isole dell'arcipelago della Maddalena, e con condizioni meteo-
marine buone, visitare le isole corse di Lavezzi e Cavallo  e la caratteristica cittadella di Bonificacio. Per cui cosa aspetti,  prenota subito la tua barca a vela o catamarano e lasciati stregare da questi panorami meravigliosi, una volta in mare   non vorrai più tornare indietro.
CANNIGIONE
è la base nautica ideale per partire alla scoperte delle Isole della Maddalena, la Costa Smeralda e la Corsica del Sud con le isole di Lavezzi e Cavallo che si trovano nello Stretto di Bonifacio. La costa nord-orientale della Sardegna, vi affascinerà per i suoi panorami mozzafiato: rocce e scogliere che si ergono dal mare, acque cristalline di piccole e grandi baie impreziosite da spiagge di sabbia bianca e color rosa. Cannigione si può raggiungere con un servizio di autobus che collegano l'aeroporto di Olbia Costa Smeralda, oppure dal Porto di Olbia. In alternativo al servizio di trasporto locale si può usufruire del servizo transfer della compagnia di charter.
ISOLE CAPRERA E LA MADDALENA
La prima giornata di navigazione si apre alla scoperta dell'isola di Caprera. Dichiarata riserva naturale per la particolarità degli uccelli marini che la abitano (gabbiano reale, cormorano, falco pellegrino). Caprera (probabilmente chiamata così per l'abbondanza di capre selvatiche) con i suoi 16 kmq di superficie e i suoi 45 chilometri di coste, è la seconda isola dell'arcipelago. L'approdo all'isola è agevolato dalla ricchezza di insenature e di rade. Vi potrete fermare per un bagno a Cala Coticcio, una tra le più famose spiagge dell'arcipelago e poi, dopo pranzo, salpare per raggiungere una delle cale che l'isola vi offre: Cala Garibaldi (leggermente aperta al Maestrale) oppure Spalmatore/Porto Massimo sulla costa est della Maddalena dove potrete anche trascorrere la notte.
ISOLA DI SPARGI
A nordovest dell'arcipelago maddalenino si trova l'isola di Spargi con le piccole Spargiotto e Spargiottello, la terza isola dell'arcipelago per estensione tra le più aspre e selvagge e probabilmente per questo disabitata. All'estremo sud dell'isola si apre la bellissima baia di Cala Corsara dove non c'è solo una bellissima spiaggia circondata da due altrettanto scenografici promontori rocciosi, ma c'è da scoprire un pezzo di storia antichissima e scorci di natura entusiasmanti.
SANTA MARIA - BUDELLI
Santa Maria è una delle spiagge più famose dell'arcipelago per i colori del mare e della sabbia che la fanno assomigliare ai Caraibi. Potrete passare qui la notte oppure, con 2 miglia di navigazione, raggiungere Budelli con la sua famosa spiaggia rosa (divieto di sbarco) dove troverete a disposizione dei comodi gavitelli. E' così chiamata per il colore della sabbia, formata da gusci di animali marini sminuzzati dal mare. E' consigliabile la visita al canale tra le isole detto Porto della Madonna, con la spiaggia del Cavaliere e il suggestivo passo degli Asinelli che unisce S. Maria a Razzoli. L'isola di Razzoli non possiede spiagge paragonabili a quelle finora descritte, ma scoscese scogliere, dominate dal faro. Molto bella la Cala Lunga nel lato sud-ovest dell'isola.
ISOLA DI LAVEZZI
A solo 8 miglia di navigazione dall'isola di Budelli e Razzoli, attraversando le Bocche di Bonificio si arriva all'isola Corsa di Lavezzi, Un'isola bellissima. Uno dei posti più belli è Cala Lazarina è ben protetta e ridossata. Siamo già nelle Bocche di Bonifacio, zona di straordinario valore naturalistico e di grande bellezza, un paradiso per gli appassionati delle immersioni subacque dove non di rado si possono vedere le cernie brune.
ISOLA DI CAVALLO
A Nord dell'isola di Lavezzi, a poco più di 1mg, si raggiunge l'isola di Cavallo. Le due isole sono collegata da un tratto di mare splendido, ma costellato da molte secche: Cavallo è un'isola privata, caratterizzata dalla presenza di molte abitazioni di VIP. Nella baia ad est si potrà sostare per una pausa pranzo ma l'isola offre diversi ridossi tra i quali scegliere. Si riparte per compiere le circa 5 miglia che mancano per raggiungere il porto di Bonifacio.
BONIFACIO
Dopo aver visitato l'isola di Lavezzi si può salpare alla volta Bonifacio che dista poche miglia dall'isola di Lavezzi. Bonifacio si colloca in una posizione eccezionale all'estremità meridionale della Corsica e si erge su una straordinaria località di mare. Le scogliere formate da calcare e granito danno forma a un'ampia facciata naturale Bonifacio si estende lungo 70 km di coste e possiede numerose spiagge con la caratteristica acqua cristallina come la spiaggia di Rondinara, di Balistra, i Golfi di Santa Manza, di Canetto e del Petit Sperone. La caratteristica cittadella di Bonifacio merita una visita; sarà un piacere perdersi nei vicoli che salgono fino al centro dove sarà possibile trovare taverne in cui gustare le specialità culinarie corse.
CAPO D'ORSO
Una metà irrinunciabile di questo itinerario è una sosta a Capo d'Orso per ammirare la bellezza e la perfezione della natura; Cala Portese può essere un ottimo punto dove potersi fermare per un bagno.
CONSIGLI UTILI DI NAVIGAZIONE SULL'ITINERARIO
LIVELLO DI ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE
Itinerario consigliato per equipaggi che abbiano già fatto precedenti esperienze di navigazione. La navigazione tra la costa Nord-Orientale della Sardegna e il Sud della Corsica è prevalentemente costiera, si naviga a vista con brevissimi spostamenti.
PORTI D'IMBARCO CONSIGLIATI
CANNIGIONE è La base nautica ideale per salpare alla scoperta delle Isole della Maddalena, Caprera, la Costa Smeralda e la costa sud della Corsica con le sue isole Lavezzi e Cavallo. Dall' aeroporto di Olbia Costa Smeralda, oppure dal Porto di Olbia, un servizio di autobus collega Olbia con i principali centri della Sardegna settentrionale, tra cui Cannigione.
MIGLIA ITINERARIO
Per chi sceglie di navigare tra la costa Nord-Orientale della Sardegna e il Sud della Corsica, consigliare un itinerario da seguire è a dir poco limitativo, i posti da vedere sono tanti, piccole e grandi baie si susseguono in continuazione. L'itinerario lo si sceglie giorno per giorno tenendo conto dei venti del momento. Ogni giorno ci sono buoni venti, che rendono queste località un vero e proprio paradiso per gli amanti del mare e dei velisti in particolare. Giusto per dare un'idea di massima dei possibili itinerari che si possono fare e le distanza e tra le località più rinomate puoi consultare questa mappa.
PERICOLI DI NAVIGAZIONE
LIVELLO DI PERICOLI: Medio/Alto

La navigazione tra costa Nord-Orientale della Sardegna e il Sud della Corsica richiede una particolare attenzione e cautela per la costa molto frastagliata e la presenza di numerose secche e pericoli isolati. Da non sottovalutare è poi l’intenso e disordinato traffico da diporto, specie nella stagione estiva. Nel costeggiare questo litorale bisogna porre particolare attenzione ai traghetti che seguono la tratta Palau-La Maddalena: sono sempre più veloci di quel che ci si aspetta e hanno la precedenza. Compatibilmente col peschaggio del proprio yacht, quando si risale con Maestrale formato, è consigliabile bordeggiare su uno dei due lati del canale per evitare la forte corrente contraria. Di notte tuttavia, se non si riesce a individuare il canale navigabile fra Palau e La Maddalena, la rotta dei traghetti può essere un utile riferimento.
Si consiglia vivamente di consultare con la massima attenzione le carte nautiche della zona e i consgili utili del portolano
CONDIZIONI DI NAVIGAZIONE
MIGLIORE PERIODO PER NAVIGARE: da Maggio a Settembre
TIPO DI NAVIGAZIONE: prevalentemente a vista
VENTI DOMINANTI IN ESTATE: O-NO provenienti dalle Bocche di Bonifacio. Spesso si tratta di venti di notevole intensità, a partire da 15-20 nodi. I venti da NO provocano onda lunga, mentre quelli provenenti da Levante provocano onda ripida.
VENTI DOMINANTI IN PRIMAVERA: NO - NE
Nelle Bocche di Bonifacio e nella zona dell’arcipelago le correnti seguono i venti ma spesso subiscono deviazioni per le numerose isole e la conformazione della costa; hanno velocità variabili ma trascurabili, considerando che la navigazione è a vista. I venti da NO provocano onda lunga, mentre quelli provenenti da Levante provocano onda ripida.
PORTI E ORMEGGI
Consigliare un itinerario da seguire è a dir poco limitativo, i posti da vedere sono tanti, piccole e grandi baie sisusseguono in continuazione. Per tanto si consiglia di consultare il portolano.
ANCORAGGI
La conformazione della costa e le numerose e splendide isole che la costellano, offrono sicuri ancoraggi e porti dove ridossarsi. Si consiglia vivamente di consultare con la massima attenzione le carte nautiche della zona e i consgili utili del portolano.
CONDIZIONI METEO MARINE







ANDIAMOCIA A VELA
Sede Operativa Pozzuoli (NA)
P.IVA 0717371311215

CONTATTI
)+39 338 / 263 88 79

INFO
FAQ
Privacy Policy

ISCRIVTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER



Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto n.101/18 del 10 agosto 2018 GDPR (Regolamento UE 2016/679)
Torna ai contenuti